Benvenuto nella casa di Hanz. Hanz dice la verità. Hanz ti racconta dove sei finito. Fu Hilen che iniziò la costruzione della città segreta. Del livello segreto. Iniziò a scavare sotterranei nella roccia e a lasciare messaggi nel mondo di sopra perché qualcuno trovasse l'ingresso di una delle caverne. Ma qual'era lo scopo? “Un gioco” dichiarò Hilen. Ma in effetti era un gioco piuttosto particolare. Niente era vero ma tutto era essenziale, addirittura per la sopravvivenza della specie umana su quel pianeta. Come è possibile? Innanzi tutto era la tristezza a minacciare la sopravvivenza della specie. Ma la tristezza derivava da fatti concreti e le persone soffrivano per mancanza di cibo e vestiti e per la mancanza di amore. Ma entrambe le sofferenze derivavano dalla non comprensione del funzionamento del mondo. E la cosa essenziale che gli umani non hanno capito è che la vita è magia ma la magia è un gioco e siccome il gioco si basa sul falso la vita è un falso. E' un pensiero difficile da cogliere. Anzi la nostra mente non può proprio coglierlo. Quindi Hilen costruì la città segreta e in questa città si diede inizio al gioco. Il gioco ha poche regole elementari un Dna elementare come quello dei batteri. Anzi ancor meno dei batteri: non ha neanche un vero Dna ha soltanto un criterio di replicazione come i virus. L'idea di Hilen era che chi iniziasse a giocare potesse sperimentare in modo semplificato il rapporto tra se e il mondo reale e farsene una ragione.
Il gioco è uno dei sogni con i quali la Grande Madre ingravida le nuvole. Queste pagine sono solo l'inizio. Il gioco viene creato sotto i tuoi occhi. La strada è costruita solo in parte e solo fin dove esiste la puoi percorrere. E più di una volta, se intraprenderai questo viaggio, gli uomini e le donne che stanno costruendo questo grande canale artificiale ti chiederanno di sporcarti le mani e collaborare alla costruzione della via di comunicazione stessa.

Ideato da Jacopo Fo.
Realizzato graficamente da Jacopo Fo con la collaborazione di Eleonora Albanese.
Collaborano: Tiziana De Giosa, Mattia Ronco.
Per il supporto tecnico www.key5.com